Benvenuti in BIBLIOBUSCATE

In evidenza

 Questo blog vuole essere uno strumento interattivo in grado di presentare sia i servizi della biblioteca sia di essere un luogo per ricevere suggerimenti, consigli e anche richieste online di reference per ricerche o aiuti per ricerche scolastiche fino all’università.

    IN EVIDENZA

EVENTI A BUSCATE

Volantino Barbablu

BARBABLU – FIABA HORROR PER BAMBINI E ADULTI CORAGGIOSI – SABATO 27 OTTOBRE

VolantinoBastimento2018

RASSEGNA INTERCOMUNALE DI TEATRO PER RAGAZZI “E’ ARRIVATO UN BASTIMENTO…” – EDIZIONE 2018-2019

CLUB DEL LIBRO – PROSSIMO INCONTRO – MERCOLEDI’ 17 OTTOBRE

SUGGERIMENTI DI LETTURA

  • Accoglienza: Tutte le informazioni basilari per l’accoglienza in biblioteca: orari, statistiche e servizi.
  • Vetrina: Tutte le iniziative in corso e non proposte dalla biblioteca (corsi, eventi teatrali, musicali, artistici).
  • Scaffali Adulti: Gli ultimi acquisti fatti dalla biblioteca con i relativi consigli e bibliografie su temi;
  • Scaffale Ragazzi: Copia, ma calibrato per i ragazzi, della categoria precedente.
  • Area Internet: I servizi che offre la biblioteca per navigare in rete.
  • Area Studio: Area dedicata agli studenti: possono domandarci aiuti per ricerche per la scuola.
  • Fondo Nato Frascà: Nel 2011 la biblioteca di Buscate ha acquisito il Fondo Natò Frascà: 350 libri appartenuti al maestro Frascà. Tutte le iniziative legate a questo fondo, realizzato in collaborazione con la società Propilei, sono in questa sezione.
  • Rivista Tusitala: Tutti i numeri del Bimestrale della biblioteca di Buscate.
  • Biblioquote: un piccolo omaggio: frasi tratte da alcuni libri che, magari, potrebbero invogliarvi a leggerlo.
  • Agorà: Un area riservata a VOI, a chiunque voglia suggerire la lettura di un libro o la visione di un film o l’ascolto di un cd musicale.
  • Calendario: Un Calendario scaricabile mese per mese in compagnia di alcuni autori tra i più importanti e celebri, scelti a seconda del loro mese di nascita.
  • Desiderata: Se avete desideri per acquisti di libri, dvd, cd oppure informazioni su corsi e altro non esitate a scriverci.
Annunci

BARBABLU’ – FIABA HORROR PER BAMBINI E ADULTI CORAGGIOSI- SABATO 27 OTTOBRE

Sabato 27 Ottobre, alle ore 16, presso la Sala Civica Dott. Angelo e Dott. Roberto Lodi, di Piazza della Filanda 7 a Buscate spettacolo a cura di Pandemonium Teatro “Barbablù”, fiaba horror per bambini e adulti coraggiosi.

La fiaba classica di Perrault del ricco vedovo Barbablù che chiede in sposa la giovane Maria viene raccontata da un unico attore nelle vesti del narratore per farci assaporare, nelle vicinanze di Halloween, un po’ di paura prima del lieto finale.

 

Lo spettacolo è inserito nell’ambito della rassegna intercomunale di teatro per ragazzi “E’ arrivato un bastimento…” arrivata all’undicesima edizione e organizzato da Ditta Gioco Fiaba.

Ingresso 2 euro per tutti, per bambini dai 5 anni in su.

Scarica il volantino dell’evento: Volantino Spettacolo Barbablu

MOSTRA SUI CARABINIERI – DAL 6 AL 14 OTTOBRE

Sabato 6 Ottobre, alle ore 15.30, presso la Sala Civica Dott. Angelo e Dott. Roberto Lodi, inaugurazione della “Mostra sui Carabinieri”, alla presenza del Generale di Brigata Vincenzo Pezzolet.
La mostra, patrocinata dall’Arma dei Carabinieri, presenterà oggetti storici e uniformi provenienti da collezioni private. Verrà anche ricostruito l’ufficio di un Carabiniere nell’Ottocento.
La mostra sarà visitabile fino a domenica 14 Ottobre negli orari di apertura della biblioteca e la domenica dalle ore 15 alle ore 18.
Ecco qualche immagine del materiale che sarà presente alla mostra:
Ingresso libero.
Scarica il volantino dell’evento: Volantino Mostra sui Carabinieri

CLUB DEL LIBRO – PROSSIMO INCONTRO – MERCOLEDI’ 17 OTTOBRE

Il Club del Libro è tornato a riunirsi mercoledì 12 Settembre per iniziare un nuovo percorso di lettura che, quest’anno, avrà come tema i Rapporti.

Il fatto che l’essere umano sia animale politico implica, necessariamente, la costruzione di rapporti: una tessitura di relazioni, una rete di legami e conoscenze che, dinamicamente, ci definiscono e ci cambiano continuamente. Raccontare vicende umane, quindi, è affrontare questo gomitolo di rapporti, seguirne magari un filo e le sue sfilacciature, i suoi intrecci, il suo, talvolta, spezzarsi. Il percorso proposto ha cercato di individuare libri che abbiano in una tipologia particolare di rapporto il suo centro o, perlomeno, uno dei fuochi attorno al quale ruota la narrazione: ecco allora il rapporto con i propri antenati, la propria famiglia, attraverso il racconto della bisnonna, della nonna e della madre della protagonista sullo sfondo delle vicende della Palestina e di Israele in Quattro madri di Shifra Horn. Cosa ricordiamo di quanto abbiamo fatto, di una parte della nostra vita? E’ il rapporto con la memoria (e, di riflesso, con l’oblio) il tema del libro di Patrick Modiano, premio Nobel nel 2014, Dall’oblio più lontano mentre è quello, inevitabile, strettissimo e definitivo, con la madre il tema de Una donna di Annie Ernaux. Cosa conosciamo della persona che condivide la nostra vita? Se lo deve domandare Berta Isla di suo marito, la protagonista dell’ultimo romanzo di Javier Marias ma anche Susan dell’ex marito scrittore e del suo manoscritto che le ha inviato nell’ambiguo e avvincente Tony & Susan di Austin Wright. Anche il rapporto erotico contempla risvolti da indagare, come accade nel sensuale Il gioco di Carlo D’Amicis, dove si innesta un rapporto a tre dalle tonalità subdole e voyeuristiche. Ed è centrato invece nel rapporto di genere ambientato in un fastidioso ambiente lavorativo quello raccontato da L’animale femmina di Emanuela Canepa mentre nel capolavoro di Heinrich Mann Il professor Unrat (L’angelo Azzurro) più ancora che nel rapporto tra il professor Unrat e Rosa Frohlich (fatto di abiezione e morbosità) è quello con la società guglielmina dell’epoca lo scontro più radicale e decisivo. E’ invece quello con una famiglia fuori da ogni regola e soprattutto con il padre il rapporto fondativo per la propria crescita per il protagonista-scrittore de Il mare dove non si tocca di Fabio Genovese mentre è la relazione conflittuale tra storia e Storia quella che coinvolge le due famiglie basche protagonista di Patria di Fernando Aramburu, premio Strega europeo 2018. Storia di amicizia al maschile, invece, Il club degli uomini di Leonard Michaels, dove un gruppo di uomini si ritrovano per parlare di ciò che hanno avuto e che ora hanno perso.

Il primo libro scelto è Quattro madri della scrittrice Shifra Horn.

Quattro madri racconta la storia di quattro generazioni di donne durante l’ultimo secolo a Gerusalemme. Amal, appartenente alla quinta generazione, è disperata poiché il marito, dopo la nascita del primo figlio, se n’è andato senza lasciare traccia. Al contrario sua madre, sua nonna e sua bisnonna si rallegrano dell’evento: la nascita di un maschio sano significa, infatti, che la lunga maledizione che pesava sulla loro stirpe è finita e non ci sarà più nessuna figlia femmina a ereditarla. Per consolarla, le donne raccontano ad Amal la storia di questa maledizione e la rassicurano sul suo destino e su quello di tutta la famiglia. Una famiglia di donne straordinarie: Mazal, l’orfana, dal cui matrimonio segnato dalla sciagura prende il via la maledizione; la bellissima Sarah, sua figlia, dai bei capelli dorati simbolo del suo potere taumaturgico; la figlia di Sarah, Pnina Mazal, la cui capacità di conoscere i pensieri degli altri è fonte insieme di gioia e dolore; e infine Gheula, madre di Amal, un’idealista dall’intelligenza penetrante, pronta a impugnare la causa di ogni diseredato. Epico, commovente e appassionante, Quattro madri, che ha per sfondo le tormentate vicende della Palestina e dello Stato di Israele, è un capolavoro narrativo, misterioso e fantastico, ricco di realismo magico da fiaba e di folclore da leggenda.
Quattro madri è il primo e più importante romanzo di Shifra Horn, un’autrice pluripremiata di fama internazionale: una grande voce femminile che racconta il suo Israele.

«Folclore, mistero e fantasia si mescolano con cent’anni di storia».
«The New York Times Book Review»

«Dalla Persia a Gerusalemme, attraverso quattro generazioni tutte femminili, nel libro di Shifra Horn, Quattro Madri: un romanzo di costume denso di “materialità” e fitto di voci e suggestioni».
«TTL – La Stampa»

«Quattro madri racconta un universo tutto al femminile in un intreccio narrativo visionario e sensualissimo che sembrerebbe avvicinare la scrittrice al mondo latinoamericano della Allende e di Márquez. Si svela invece, pagina dopo pagina, una dimensione intimamente ebraica, intrecciata di tradizioni e ritualismi orientali, che sconfinano in esiti surreali di grande suggestione».
«Libero»

Fonte: fazieditore.it

Il Club del Libro tornerà a riunirsi mercoledì 17 Ottobre presso la Biblioteca Comunale alle ore 21.

Chi fosse interessato può in ogni momento contattare la biblioteca comunale.

“LA PAROLA AMIANTO” – SPETTACOLO DI NARRAZIONE MULTIMEDIALE – VENERDI’ 28 SETTEMBRE

Venerdì 28 Settembre, alle ore 21, presso la Sala Civica Dott. Angelo e Dott. Roberto Lodi di Piazza della Filanda 7 a Buscate, spettacolo di narrazione multimediale “La parola amianto” di e con Nora Picetti: un progetto di Associazione 5 Agosto 1991 con il patrocinio del Comune di Buscate, prodotto da Associazione Ryto, con testimonianze dell’Associazione Italiana Esposti Amianto e dei lavoratori della Centrale di Turbigo, il contributo di Fondazione AiFOS e la collaborazione dell’Ecoistituto della Valle del Ticino.

Lo spettacolo è una narrazione multimediale e interattiva che dai cenni storici alle citazioni letterarie, dalla ricerca scientifica alla tutela della salute e dell’ambiente, dalle vicende politiche, economiche e giudiziarie fino alle possibili soluzioni e buoni pratiche racconta una parola entrata ormai nel nostro immaginario.

Scarica il volantino della serata: Locandina Spettacolo La parola amianto Buscate 28 sett 18

CONSIGLI NUOVI ACQUISTI SETTEMBRE 2018 Narrativa Adulti

Niente di imperativo: solo brevi suggerimenti su alcuni dei libri, magari meno noti al pubblico, appena acquistati o già presenti nella nostra biblioteca, sperando di fare cosa gradita.

Delphine De Vigan, Le fedeltà invisibili

Romanzo bruciante dove le fiamme che ardono sono quelle dei rapporti tra genitori e figli: quelle di Théo, che vive con la madre separata mentre il padre sta cadendo sempre più nel vortice della depressione; del suo amico Mathis, con cui inizia una pericolosa passione per l’alcol; della madre di Mathis, preoccupata dall’amicizia con Théo; e di Hélène, insegnante di matematica dei ragazzi, con un passato fatto di soprusi e che, unica, capisce i problemi dei due giovani ma viene osteggiata e non creduta dai genitori stessi: un intreccio raccontato con le cadenze di un thriller ma con una lingua quasi poetica per raccontare quelle fedeltà invisibili che legano figli a genitori.

 

Michal Ben-Naftali, L’insegnante

L’autrice prova a gettare luce sul suicidio della sua insegnante di inglese, Elsa Weiss, improvvisamente gettatasi dal balcone di casa: una donna appartata, austera, rigidissima con se stessa e i suoi allievi. Se nella prima parte è sulla Elsa conosciuta che si concentra l’indagine, nella seconda è nel passato di Elsa che si prova a rintracciare degli indizi, scoprendo il suo essere salvata dall’Olocausto grazie a Rudolf Kastner e al suo treno comprato a carissimo prezzo ai nazisti. Una vicenda che portò poi all’accusa di collaborazionismo a Kastner: soffrì Elsa di esser salvata in questo modo? Sono solo ipotesi, nessuna certezza per una vita raccontata con maestria e precisione.