Benvenuti in BIBLIOBUSCATE

In evidenza

 Questo blog vuole essere uno strumento interattivo in grado di presentare sia i servizi della biblioteca sia di essere un luogo per ricevere suggerimenti, consigli e anche richieste online di reference per ricerche o aiuti per ricerche scolastiche fino all’università.

    IN EVIDENZA

EVENTI A BUSCATE

volantino_spettacoloserale_duedestini_240119

SPETTACOLO TEATRALE “DUE DESTINI” – GIOVEDI’ 24 GENNAIO – ORE 21

volantino libri vivi_genfeb2019

LIBRI VIVI PER BAMBINI VERI – INCONTRI DI FORMAZIONE CON FRANCESCA ROMANA GRASSO

volantinoilbradipolacarpa

SPETTACOLO TEATRALE “IL BRADIPO E LA CARPA” – VENERDI’ 1 FEBBRAIO – IN OCCASIONE DEL GIORNO DELLA MEMORIA

VolantinoBastimento2018

RASSEGNA INTERCOMUNALE DI TEATRO PER RAGAZZI “E’ ARRIVATO UN BASTIMENTO…” – EDIZIONE 2018-2019

Volantino_Opera_LaScala_2018

APPUNTAMENTO ALLA SCALA – STAGIONE 2018/2019

CLUB DEL LIBRO – PROSSIMO INCONTRO – MARTEDI’ 22 GENNAIO

SUGGERIMENTI DI LETTURA

    • Accoglienza: Tutte le informazioni basilari per l’accoglienza in biblioteca: orari, statistiche e servizi.
    • Vetrina: Tutte le iniziative in corso e non proposte dalla biblioteca (corsi, eventi teatrali, musicali, artistici).
    • Scaffali Adulti: Gli ultimi acquisti fatti dalla biblioteca con i relativi consigli e bibliografie su temi;
    • Scaffale Ragazzi: Copia, ma calibrato per i ragazzi, della categoria precedente.
    • Area Internet: I servizi che offre la biblioteca per navigare in rete.
    • Area Studio: Area dedicata agli studenti: possono domandarci aiuti per ricerche per la scuola.
    • Fondo Nato Frascà: Nel 2011 la biblioteca di Buscate ha acquisito il Fondo Natò Frascà: 350 libri appartenuti al maestro Frascà. Tutte le iniziative legate a questo fondo, realizzato in collaborazione con la società Propilei, sono in questa sezione.
    • Rivista Tusitala: Tutti i numeri del Bimestrale della biblioteca di Buscate.
    • Biblioquote: un piccolo omaggio: frasi tratte da alcuni libri che, magari, potrebbero invogliarvi a leggerlo.
    • Agorà: Un area riservata a VOI, a chiunque voglia suggerire la lettura di un libro o la visione di un film o l’ascolto di un cd musicale.
    • Calendario: Un Calendario scaricabile mese per mese in compagnia di alcuni autori tra i più importanti e celebri, scelti a seconda del loro mese di nascita.
  • Desiderata: Se avete desideri per acquisti di libri, dvd, cd oppure informazioni su corsi e altro non esitate a scriverci.
Annunci

SPETTACOLO TEATRALE “IL BRADIPO E LA CARPA” – VENERDI’ 1 FEBBRAIO – IN OCCASIONE DEL GIORNO DELLA MEMORIA

In occasione del Giorno della Memoria, istituito con legge n. 211 del 20/7/2000, il Comune di Buscate e la Biblioteca Comunale presentano lo spettacolo teatrale “Il Bradipo e la Carpa” della Compagnia Carnevale di Milano, nel giorno di venerdì 1 Febbraio alle ore 21 presso la Sala Civica Dott. Angelo e Dott. Roberto Lodi di Piazza della Filanda 7 a Buscate.

È il 6 febbraio 1945, prime luci del mattino. Un plotone d’esecuzione nazista, pochi giorni prima che Budapest venga liberata, fucila due allenatori di calcio: Géza Kertész e István Tóth-Potya, entrati da un paio d’anni nella resistenza ungherese, colpevoli di aver sabotato i nazisti per salvare resistenti ed ebrei. I due sono amici da tempo, hanno giocato insieme sui campi sterrati di inizio Novecento con la maglia Ferencváros e si sono ritrovati in Italia come allenatori, tra i più apprezzati della “scuola magiara”: Géza sulle panchine di Catania, Atalanta, Lazio e Roma, István su quelle di Triestina e Inter. Rientrati a Budapest, fino ad allora “semplici” allenatori, decidono di sacrificare la loro gloria sportiva per aiutare numerosi ebrei a mettersi in salvo o a fuggire dalle persecuzioni naziste. E vi riescono, fino alla loro ultima tragica alba.

La storia di due personaggi sconosciuti ai più, ma autori di una vera e propria rivoluzione nel gioco del calcio.  Ma come poter raccontare l’orrore nazista, l’irrazionalità di quegli eventi, senza cadere nella “cattiva” retorica? I due amici si raccontano, e raccontano senza risparmiare ironia e sarcasmo gli avvenimenti più felici, in un crescendo che mette insieme il calcio, l’amore, la bellezza delle città italiane (Catania e Trieste), un’amicizia lunga tutta una vita fino  alla tragedia e al delirio degli ultimi anni della seconda guerra mondiale.

Ingresso libero.

Scarica il volantino dell’evento: Volantino spettacolo Il Bradipo e la Carpa

LIBRI VIVI PER BAMBINI VERI – INCONTRI DI FORMAZIONE CON FRANCESCA ROMANA GRASSO

Nelle giornate di lunedì 28 Gennaio e lunedì 18 Febbraio, incontri di formazione presso la Scuola primaria di Via Senatore Abbiate a Buscate con la pedagogista Francesca Romana Grasso, dalle ore 17 alle ore 18.30.

Gli incontri partiranno dal mondo della letteratura dell’infanzia per trattare due temi molto importanti e attuali: le emozioni e l’inclusività.

I due appuntamenti sono rivolti a educatori, insegnanti e genitori; l’ingresso è libero.

 

Per ogni altra informazione, scarica il volantino allegato: volantino incontri formazione

SPETTACOLO TEATRALE “DUE DESTINI” – GIOVEDI’ 24 GENNAIO – ORE 21

Giovedì 24 Gennaio, alle ore 21, presso la Sala Civica Dott. Angelo e Dott. Roberto Lodi di Piazza della Filanda 7 a Buscate, spettacolo teatrale “Due Destini” a cura della Compagnia IntrecciTeatrali.

Uno spettacolo capace di creare immagini, regalare emozioni, lasciando il pubblico rapito, coinvolto e immerso in questo racconto, interpretato da Andrea Gosetti, con musica e suoni di Massimo Testa e la regia di Roberto Anglisani.

Spettacolo per adulti, famiglie e bambini dai 7 anni in su.

Ingresso: 7 Euro

E’ consigliata la prenotazione contattando la biblioteca.

NOTE DELLA COMPAGNIA

“Msgana” in Etiope significa “grazie”, grazie è una parola piena di grandi significati. Il primo grazie è per il dono della vita, e poi ogni giorno i grazie crescono e assumono sempre più importanza. “Due Destini” vuole essere un grazie alla vita, un viaggio che parte da lontano, dal concepimento!

Ci siamo imbattuti in questo libro molto delicato e pieno di significati e ne abbiamo voluto trarre uno spettacolo di narrazione, sotto la regia e visione di Roberto Anglisani che ha saputo accompagnarci magistralmente nel raccontare attraverso il solo utilizzo del corpo e della voce questa storia.

La storia narra di due vite una in Europa e l’altra in Africa, i personaggi ci conducono in un viaggio attraverso due mondi vicini ma a volte davvero distanti e lontani, facendoci puntare l’attenzione su cose che a volte diamo per scontate e facendo riaffiorare il vero senso ed il vero gusto della vita. La nascita, la scuola, la malattia, i sogni, i destini. Rosa e Meskerem (i due personaggi della storia) si raccontano attraverso la voce narrante di Andrea Gosetti e la musica dal vivo di Massimo Testa, portandoci alla scoperta di due mondi. Un viaggio in bilico su due linee parallele che, come dice Erri De Luca, “in geometria non si incontreranno mai, ma nella vita due vite parallele si possono incontrare e scambiarsi il soccorso, l’affetto, la salvezza.”

Uno spettacolo che vuole anche raccontare e aiutare a far conoscere il lavoro di Medici con l’Africa “CUAMM” che operano in Africa aiutando le persone attraverso cure mediche e aiutando le mamme a partorire senza il rischio di morire.

NOTE DI REGIA

«Due rette parallele non s’incontrano mai. Questa tristezza della geometria non si applica alla vita, perché due vite parallele si possono incontrare…» così Erri De Luca presenta il libro a cui ci siamo ispirati per il nostro spettacolo. Come regista quindi ho cercato di raccontare prima il parallelismo e poi l’incontro. Ho cercato assieme a Marco Grisa di creare due atmosfere di luce all’inizio molto diverse, una fredda e sofferente, l’altra calda e piacevole. Poi via via le atmosfere si sono incontrate e compenetrate fino a creare un vero mix di ambiente, anche se a volte una delle due atmosfere è prevalsa sull’altra, ma senza mai sopraffarla del tutto. Così abbiamo lavorato nella recitazione di Andrea Due vite due racconti. Da una parte movimenti armonici, una voce calda e un racconto a volte comico e scherzoso. Dall’altra una voce tesa, cupa, sempre pronta a narrare dolori e sofferenze. Dopo l’incontro dei due protagonisti anche lo stile narrativo si fa più morbido e crea un racconto che avvolge le due esperienze che si compenetrano e si completano.

Scarica il volantino dell’evento: volantino spettacolo Due Destini

CLUB DEL LIBRO – PROSSIMO INCONTRO – MARTEDI’ 22 GENNAIO

Il Club del Libro è tornato a riunirsi martedì 18 dicembre per discutere di Dall’oblio più lontano  di Patrick Modiano e per continuare il nuovo percorso di lettura che, quest’anno, avrà come tema i Rapporti (per info sul tema e la bibliografia, vedi qui).

Il quarto libro del percorso scelto è Il Professor Unrat (L’angelo azzurro) di Heinrich Mann.

Celebre romanzo di Heinrich Mann che il film L’Angelo Azzurro con Marlene Dietrich ha reso leggendario, Il professor Unrat narra la crudele parabola esistenziale di un attempato insegnante che si innamora alla follia, e fino all’abiezione e alla perdizione, della sciantosa di un cabaret e, in feroce competizione con tre suoi allievi, riesce a ingraziarsela e perfino a sposarla. Enorme è lo scandalo che il dissoluto professore provoca in città violando le regole di decoro e rispettabilità piccolo-borghese di cui è stato per decenni l’occhiuto custode. La brillante postfazione del presidente della Società Psicoanalitica Italiana interpreta il romanzo come allegoria del rapporto tra le età della vita e le loro dolorose transizioni, e mette in luce i simboli e i sintomi nascosti della disperazione di un uomo che si oppone selvaggiamente alla vecchiaia e alla morte; ma riflette anche sulla universalità dei meccanismi difensivi che mettiamo in atto quando siamo costretti ad affrontare la sofferenza che scaturisce dalla solitudine, dalla paura e dal venir meno di ogni idea di futuro.

Fonte: www.anobii.com

Il Club del Libro tornerà a riunirsi martedì 22 gennaio presso la Biblioteca Comunale alle ore 21.

Chi fosse interessato può in ogni momento contattare la biblioteca comunale.

CONSIGLI NUOVI ACQUISTI DICEMBRE 2018 Saggistica Adulti

Niente di imperativo: solo brevi suggerimenti su alcuni dei libri, magari meno noti al pubblico, appena acquistati o già presenti nella nostra biblioteca, sperando di fare cosa gradita.

Luigi Zoja, Vedere il vero e il falso

Quando la fotografia cominciò ad imporsi anche come strumento di cronaca, non mancò chi scommise sul fatto che stava nascendo finalmente una informazione obiettiva: il giornalista, infatti, può mentire, si diceva, una fotografia no. La storia, con la sua consueta ironia, ha provveduto a smentire tale fatto: lo dimostrano le foto trattate in questo agile libretto dallo psicoanalista Luigi Zoja, foto celeberrime (si pensi alla bandiera rossa sul Reichstag, ad esempio o la bandiera americana a Iwo Jima) che furono, in realtà, artefatti, composizioni, atte a diffondere propaganda: la traiettoria della fotografia rispecchia in pieno quella dei mass-media e si pone come sintesi della nostra società assediata sempre più dal fenomeni di post-verità.

Marc Augé, Cuori allo schermo: vincere la solitudine dell’uomo digitale

Inventore del neologismo “nonluoghi” per definire quelle strutture ibride come i centri commerciali, gli aeroporti, le stazioni etc. in cui si transita e si trascorrono ore senza dover necessariamente tessere relazioni, l’antropologo Marc Augé sta ormai verificando come l’intero mondo stia diventando un “nonluogo”: la proliferazione di tablet e smartphone stanno parcellizzando il nostro tempo, lasciandoci in un presente simile a quello del viaggiatore che passa di albergo in albergo, senza più percepire la vita se non come qualcosa di lontano e altrove. Augé ci sprona ad una rivoluzione in cui il nostro sguardo, da passivo fruitore di immagini, diventi attivo, costruendo amicizie e rapporti responsabili.